Produttori

Dieta Tisanoreica: cos'è e come funziona

gen 2, 2019

La dieta Tisanoreica è la dieta del momento se si vogliono perdere i chili in più. Ideata da Gianluca Mech si basa su tre semplici regole: uso di decottopici, ingredienti ad hoc, alimenti quotidiani. Ecco chi la può seguire, se c’è bisogno di un controllo medico, a chi non si adatta e tutte le curiosità.

Molte persone, quando leggono dieta tisanoreica traducono “dieta a base di tisane e addio buon cibo”, quindi percepiscono la Tisanoreica come dieta estrema. Ma le tisane non hanno nulla a che vedere con questa dieta il cui nome fa riferimento, a sorpresa, al concetto di “Ti sano“, ovvero una dieta che sana le persone e che non prevede beveroni di tisane mattina e sera, versione asceta. Al contrario si mangia, eccome! Ecco quindi che la dieta dà il benestare non solo ai prodotti di decottopia (estratti ottenuti con un’antica tecnica di estrazione senza impiegare né alcool, né conservanti), ma lascia spazio anche agli alimenti quotidiani che si trovano nel piatto di tutti, compreso l’olio extravergine d’oliva che fa benissimo ma non è certamente un ingrediente ipocalorico. Bene accetti anche verdure, carne e pesce. Sono previsti però prodotti creati ad hoc.

I MEDICI? SEMPRE COINVOLTI 

Se c’è un consiglio chi si dà a chi vuole mettersi a dieta è questo: “Mi raccomando non fare di testa tua, ma vai dal medico”. La dieta Tisanoreica prevede espressamente che venga seguita come fosse una… medicina. Può essere effettuata sotto controllo del medico di fiducia e richiede il rilascio di un certificato di idoneità alla dieta Tisanoreica da parte di uno degli esperti del Centro Studi Tisanoreica che si occupa di costruire una dieta personalizzata e offre la possibilità per chi la segua di contattare in ogni fase il team (medici, dietisti ed erboristi ) che lavora con Mech anche attraverso una chat online. Insomma, niente fai da te, niente bricolage dell’alimentazione. Bisogna scordarselo.

LA DIETA 

A questo punto, per chi ancora non ne fosse a conoscenza, ecco le regole della dieta: nella prima fase si consumano 4 Pat al giorno, cioè quattro degli alimenti sostitutivi creati da Mech. I Pat hanno la forma e il sapore dei cibi comuni, come pasta e pizza, ma contengono l’attivatore Tisanoreica, ovvero fitoestratti idrosolubili che sono un mix di otto piante. Oltre ai Pat il menù prevede, appunto, cibo “normale”. Nella seconda fase, di stabilizzazione, il numero di Pat viene ridotto a due. La dieta può variare da un minimo di 20 giorni a un massimo di 40 giorni.

Categories