Produttori

Immunostimolanti: come rafforzare il nostro sistema immunitario

gen 11, 2019

Gli immunostimolanti sono farmaci capaci di stimolare il sistema immunitario e vengono comunemente usati utili per prevenire infezioni batteriche e malanni di stagione.

Durante la stagione fredda, con il sistema immunitario fortemente sotto pressione, è facile che un batterio o virus si infiltri nell’organismo e cominci a proliferare con relativa tranquillità, causando malanni più o meno gravi. È in questo periodo che si sente maggiormente parlare di prevenzione e trattamento di malattie come raffreddore, mal di gola, influenza o – più gravi – bronchite e polmonite. Alcuni dei prodotti più utilizzati per la prevenzione di infezioni batterie e malanni di stagione sono gli immunostimolanti 

Immunostimolanti: cosa sono?

Gli immunomodulatori o immunostimolanti sono farmaci capaci di stimolare il sistema immunitario. «Si tratta di farmaci a base di porzioni di batteri (in termine tecnico, lisati batterici) o di catene polipeptidiche (come il pidotimod), che attivano le nostre difese. In questo modo la reazione dovrebbe essere più pronta, nel caso si venisse a contatto con batteri e virus stagionali. I farmaci immunostimolanti non hanno un’attività specifica contro singoli virus, come i vaccini, ma danno una spinta, per così dire, al sistema difensivo dell’organismo.

Immunostimolanti: quando e come assumerli

Gli immunostimolanti possono essere acquistati in farmacia. I formati più comuni sono quelli in bustine o compresse. Dal punto di vista sanitario, questi prodotti si trovano in classe C, sono cioè a carico del cittadino, e sono venduti solo dietro prescrizione. Per avere il massimo dei benefici bisogna iniziare a prenderli in settembre-ottobre e continuare per tre mesi, seguendo dei cicli come riportato nelle istruzioni.

Categories